Sguardo fisso davanti a se.Incurante a tutto e tutti.Il mondo le passa davanti sotto forma di vita e persone e lei nulla, neanche il più piccolo movimento del viso.Avresti quasi girato che fosse finta, che non sbattesse neanche le palpebre.Poi passa una bambina, piccola, buffa, che non vuole dare la mano alla madre, vuole farcela da sola.Di colpo le si illuminano gli occhi, la vita torna a scorrere.Un sorriso alla bambina che si gira per vederlo, ricambia e se ne va.E piano piano lei si spegne di nuovo ma ora sai che è solo finzione, una maschera per proteggersi.metropolitana Milano vitadapendolare metro treno train storieinmetro storiedituttiigiorni


Sguardo fisso davanti a se.Incurante a tutto e tutti.Il mondo le passa davanti sotto forma di vita e persone e lei nulla, neanche il più piccolo movimento del viso.Avresti quasi girato che fosse finta, che non sbattesse neanche le palpebre.Poi passa una bambina, piccola, buffa, che non vuole dare la mano alla madre, vuole farcela da sola.Di colpo le si illuminano gli occhi, la vita torna a scorrere.Un sorriso alla bambina che si gira per vederlo, ricambia e se ne va.E piano piano lei si spegne di nuovo ma ora sai che è solo finzione, una maschera per proteggersi.metropolitana Milano vitadapendolare metro treno train storieinmetro storiedituttiigiorni